Come capire se le doghe sono buone

come capire se le doghe sono buone

La rete non è eterna: ebbene sì, dovrai prendertene cura e controllarne costantemente l’efficacia. Non basta cambiare il materasso: se le doghe sono in cattivo stato la qualità del sonno ne risentirà notevolmente. In questa breve guida vi suggeriamo 3 modi per capire se le doghe sono buone.

Come capire se le doghe sono buone: scoprilo attraverso tre metodi

Da tempo ti accorgi che appena ti lasci andare tra le braccia di Morfeo sembra che cadi in una ‘buca’. A questo punto, se hai cambiato il tuo materasso, è il caso di controllare le doghe della tua rete. Come? E’ semplice. Per prima cosa siediti sulla rete: devi verificare se alcune si flettono. In genere è necessario verificare quelle poste al centro. La seconda opzione prevede che tu ti stenda sulla rete in varie posizioni – quelle che generalmente assumi durante il riposo notturno – in modo da valutare la flessione delle doghe lungo tutto il corpo. Il terzo metodo prevede l’esercizio di una spinta su ogni doga. Cosa stai valutando? Te lo spieghiamo subito.

Valutare lo stato di una rete a doghe

Se le doghe si flettono tutte allo stesso modo vuol dire che è in perfette condizioni. Se una o più doghe si flette maggiormente rispetto alle altre è arrivato il momento di dire addio alla tua rete e di sostituirla per garantirti il giusto riposo. Quale scegliere? Scopriamolo insieme.

Scegliere la rete per il letto

Noi di Dormi Avossa vi consigliamo le reti ortopediche a doghe in multistrato di faggio larghe e resistenti. Le doghe di queste reti non sono incassate nella struttura ma fissate su un controtelaio interno in acciaio, quindi le doghe non si sfilano, non fanno rumore e non creano dislivelli dannosi per il materasso. Nel nostro showroom abbiamo a disposizione un’ampia scelta di reti ortopediche singole e matrimoniali a prezzi convenienti. Visita la nostra sezione offerte e contattaci per ulteriori informazioni.